PRESIDENTE DEL COA: Lettera di saluto e di ringraziamento agli iscritti – Consiglio dell'Ordine degli Avvocati Nocera Inferiore »"/>

PRESIDENTE DEL COA: Lettera di saluto e di ringraziamento agli iscritti

Nocera Inferiore, 11 gennaio 2023

Care Colleghe, Cari Colleghi,

il Consiglio è giunto al termine del proprio mandato, conclusosi il 31 dicembre scorso, ed ancora per pochi giorni sarà in regime di “prorogatio” per la gestione dell’Ordine fino alle imminenti elezioni, fissate per i giorni 25, 26 e 27 del corrente mese di gennaio.

Come la maggior parte di Voi già sa, non sarò candidato alla prossima tornata elettorale, dal momento che la Legge n. 113 del 2017 ha introdotto il principio che i Consiglieri non possano essere eletti per più di due mandati continuativi, vietando, quindi, di fatto la possibilità di espletare un “terzo mandato consecutivo”.

Con questa mia ultima breve e sentita lettera voglio, pertanto, rivolgere un grande ed affettuoso ringraziamento a tutti i Colleghi che – votandomi a largo suffragio alle scorse elezioni forensi – hanno reso possibile la mia esperienza alla Presidenza dell’Ordine degli Avvocati di Nocera Inferiore, ritenendomi meritevole di poter degnamente rappresentare l’intera Avvocatura.

Ma anche – e soprattutto – desidero ringraziare tutti gli iscritti per l’affetto e per il sostegno morale che mi è sempre stato dato nel corso di questi anni; gli attestati di stima e l’apporto ricevuto nel corso del mio mandato mi hanno commosso e riempito d’orgoglio e, allo stesso tempo, mi hanno dato la spinta per superare i tanti momenti difficili che mi sono trovato ad affrontare e ad impegnarmi sempre al massimo nel portare avanti le istanze dell’intera classe forense.

Rivestire la carica di Presidente del nostro Ordine è stata una esperienza bellissima, che mi ha arricchito molto sia dal punto di vista umano che professionale, e che mi ha dato la possibilità di straordinari incontri ed insegnamenti: ed è per questo che la conserverò tra i momenti più belli della mia vita !

Sono stati anni intensi ed entusiasmanti, ma al tempo stesso non sono mancate le difficoltà, che hanno visto tutto il Consiglio confrontarsi con nuovi e più impegnativi compiti ma, soprattutto, cimentarsi con le numerose e più complesse problematiche connesse alla pandemia, che ci ha accompagnato sin da qualche mese dopo il nostro insediamento e che – ancora oggi – sembra non volerci abbandonare.

Alle criticità collegate alla gestione dell’emergenza sanitaria si sono aggiunte le molteplici complicazioni riguardanti gli uffici giudiziari del nostro circondario, derivanti principalmente dalla cronica carenza di personale e di magistrati, ma anche dalle ataviche deficienze strutturali e dalla mancanza di programmazione che sempre accompagnano il sistema giustizia.

A tutte le difficoltà incontrate è stato possibile far fronte grazie all’impegno costante ed alla professionalità di tutti i Consiglieri, che si sono spesso dovuti spingere anche oltre i propri doveri istituzionali.

Avverto, quindi, forte l’esigenza di rivolgere a tutti i componenti dell’Ufficio di Presidenza e ad ogni singolo Consigliere la mia più profonda riconoscenza per avermi accompagnato in questo lungo ed impegnativo percorso, in cui costantemente – soprattutto in questo periodo di continue innovazioni legislative e, al tempo stesso, di profonda crisi dell’Avvocatura – si sono profuse notevoli energie nello sforzo di soddisfare le istanze dei nostri iscritti.

Ho avuto, infatti, la fortuna e il privilegio di far parte di un Consiglio composto da un gruppo di Colleghi capaci, disponibili al sacrificio e che in questi anni – nonostante il lungo periodo emergenziale che ha caratterizzato la maggior parte del mandato consiliare – sono stati sempre al mio fianco, pronti a mettere in campo nuove idee ed iniziative volte a migliorare i servizi offerti dal nostro Ordine, a garantire un costante aggiornamento professionale degli iscritti ed a tentare di risolvere le complesse problematiche incontrate dalla classe forense.

Alle tante criticità affrontate nel corso del mio mandato da Presidente è stato possibile far fronte anche grazie al lavoro svolto dai dipendenti della nostra Segreteria; persone meravigliose, professionisti seri, capaci e volenterosi, dotati di un grande senso di appartenenza all’istituzione forense e che costituiscono l’essenziale “valore aggiunto” del nostro Ordine, che si è sempre distinto per efficienza e funzionalità.

Mi auspico che l’affluenza alle prossime votazioni sia numerosa e motivata, dal momento che soltanto una consistente partecipazione alle elezioni può dare effettività e forza alla nuova compagine istituzionale che si andrà ad insediare.

A tutti i Colleghi che si sono candidati formulo, quindi, il mio più grande e sincero “in bocca al lupo”, ringraziandoli per essersi proposti al cospetto della classe forense e riconoscendo loro il coraggio di essersi messi in gioco, con la certezza che sarà una sana, leale e rispettosa competizione elettorale.

A coloro che saranno eletti, invece, auguro – sin da ora – buon lavoro, con la convinzione che il loro impegno per l’Avvocatura sarà sempre connotato da grande professionalità e che la loro dedizione contribuirà alla crescita del nostro Ordine, anche attraverso la creazione di continui momenti di confronto con i Colleghi nell’ottica di un miglioramento delle condizioni della nostra amata professione.

Sono certo, infatti, che il nuovo Consiglio continuerà a garantire quella unità di intenti che è stata nota caratterizzante di quello che ho avuto il privilegio di presiedere e che è stato sempre il referente di tutti gli iscritti; e ciò non solo quando è stato impegnato a svolgere le proprie funzioni di carattere amministrativo, ma anche quando è stato chiamato a rivendicare in tutte le sedi le istanze dell’Avvocatura.

Vi lascio e Vi saluto manifestandovi, nuovamente, il mio sentimento di orgoglio per il lustro che mi avete conferito nel poter rappresentare l’Avvocatura e per l’onore che mi avete dato nell’essere stato, nel corso di questi anni, il Vostro punto di riferimento: di questo periodo porterò per sempre il ricordo, nella mente e nel cuore.

Un forte abbraccio a tutti, con immensa gratitudine !

Guido Casalino