»"/>

Il gratuito patrocinio

CLICCARE QUI PER COMPILARE E DEPOSITARE ON LINE
ISTANZA DI  AMMISSIONE AL GRATUITO PATROCINIO

Istruzioni per la compilazione e successivo deposito:

Una volta aperta la pagina “Albosfera.it”, cliccare su “Area Riservata” e procedere al login, seguento le istruzioni indicate.

Per i non iscritti all’Ordine procedere con la registrazione. Per coloro che sono già registrati e non ricordano la password procedere con il “recupera Password”.

 

NOTA INFORMATIVA
Sul patrocinio a spese dello Stato per cittadini meno abbienti
(per controversie in materia civile, amministrativa, contabile e tributario)

CHI PUO’ RICHIEDERE L’AMMISSIONE?

II cittadino italiano

II cittadino comunitario U.E.

II cittadino non comunitario se soggiornante in Italia

L’apolide

Gli enti o associazioni no-profit.

A QUALI CONDIZIONI?

Limite di reddito annuo per l’ammissione è di €.11.746,68

L’importo è formato dalla somma dei redditi annuali imponibili IRPEF percepiti da tutti i componenti il nucleo familiare del richiedente. Sono da considerarsi e sommare ai primi anche i redditi esenti da IRPEF o soggetti a ritenuta alla fonte od a imposta sostitutiva.

Nel caso di controversia nei confronti di un familiare convivente il reddito di quest’ultimo non è da considerare.

PER QUALI CASI PUO’ CHIEDERE E QUALE È l’UFFICIO COMPETENTE DOVE DEPOSITARE LA DOMANDA?

Giudizi civili e di volontaria giurisdizione già pendenti e controversie civili per i quali s’intende agire in giudizio è

competente l’Ordine degli Avvocati

Giudizi amministrativi è competente il Tribunale Amministrativo Regionale

Giudizi tributari è competente la Commissione Tributaria Provinciale/Regionale

Giudizi penali è competente il Giudice di merito.

LA DOMANDA PER I SOLI GIUDIZI CIVILI SI PRESENTA:

La domanda può essere presentata dal difensore a mezzo piattaforma SFERA richiedente ovvero direttamente dalla parte in forma cartacea, presso la Segreteria dell’Ordine degli Avvocati  (Palazzo di Giustizia – Via Falcone 12/14 – Nocera Inferiore,  nei giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30 o essere inviata a mezzo raccomandata A.R. e corredata della fotocopia di documento di identità valido

COME SI FA LA DOMANDA?

Compilazione in modalità on-line collegandosi al sito web dell’Ordine e seguendo le indicazioni riportate.

COSA FA IL CONSIGLIO DELL’ORDINE DOPO IL DEPOSITO DELLA DOMANDA?

Valuta la fondatezza delle pretese da far valere e se ricorrono le condizioni per l’ammissibilità

Entro dieci giorni emette un provvedimento in via provvisoria di ammissibilità, di non ammissibilità o di rigetto della domanda

Trasmette copia del provvedimento all’interessato, al Tribunale competente e all’Ufficio Entrate (per la verifica dei redditi dichiarati).

COSA SI DEVE FARE DOPO IL PROVVEDIMENTO DI AMMISSIONE?

L’interessato può nominare un difensore, al fine di dargli l’incarico per la vertenza, scegliendo il nominativo dall’Elenco degli Avvocati abilitati alla difese per il patrocinio a spese dello Stato appositamente approntati dai Consigli degli Ordini degli Avvocati del distretto della Corte di Appello di Salerno (disponibili presso le segreterie dei Consigli di Nocera Inferiore,  Salerno e Vallo della Lucania).

COSA SI  PUO’ FARE SE LA DOMANDA NON VIENE ACCOLTA?

L’interessato può riproporre la richiesta di ammissione al giudice competente per il giudizio.

II provvedimento del Consiglio dell’Ordine è provvisorio, sarà il giudice che nel merito decreta l’ammissione confermando, modificando o revocando lo stesso provvedimento pronunciato dal Consiglio.

n° 6 allegati disponibili:

Per saperne di più:

Pagine correlate: