Privacy

Organismo di Conciliazione del Foro di Nocera Inferiore
Iscrizione n. 28 del 29 marzo 2008 al Registro ex art. 38 D.Lgs. 5/2003
Via G. Falcone, 12/14 – Nocera Inferiore (SA)
C.F. 94054410652 – P.IVA 04903260653

Informativa ai sensi dell’art.13 del Decreto Legislativo 196/2003

sul trattamento dei dati personali

Ai sensi del Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali; di seguito “codice”), ed in relazione ai dati personali che La riguardano e che formeranno oggetto di trattamento, si riporta di seguito l’informativa di cui all’art. 13 del citato codice. La richiamata disciplina legislativa riconosce il diritto alla protezione dei dati personali e garantisce che il trattamento dei dati personali si svolga nel rispetto dei diritti, delle libertà fondamentali, nonché della dignità delle persone fisiche, con particolare riferimento alla riservatezza e alla identità personale.

 Titolare

Titolare del trattamento è l’Organismo di Conciliazione del Foro di Nocera InferioreVia G. Falcone, 12/14 – Nocera Inferiore (SA)

 Finalità del trattamento

 Il trattamento è necessario per i seguenti fini istituzionali:

  • Stilare, tenere ed aggiornare periodicamente l’Elenco dei Conciliatori/Mediatori;
  • Tenere il Registro degli affari di conciliazione;
  • Esaminare le richieste di conciliazione e provvedere alla designazione dei Conciliatori/Mediatori;
  • Esaminare gli esposti nei confronti dei Conciliatori/Mediatori;
  • Vigilare sul rispetto da parte del Conciliatore/Mediatore designato degli obblighi previsti dalla legge e dal presente Statuto;
  • Provvedere al controllo della regolarità formale dei verbali stilati dal Conciliatore/Mediatore designato ed a tutti gli incombenti successivi alla conclusione del tentativo di conciliazione stragiudiziale esperito dal Conciliatore/Mediatore designato;
  • Tenere i corsi di formazione di Conciliatore/Mediatore quale ente abilitato a detta formazione

Il trattamento è diretto inoltre all’adempimento di specifiche norme di legge (es. in materia contabile, fiscale, rapporto di lavoro etc.) o regolamenti (es. comunicazione Enti e Ministeri).

Modalità del trattamento

I principali dati raccolti riguardano le notizie anagrafiche (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, recapito telefonico, coordinate bancarie). Alcuni dati possono essere qualificati come sensibili e/o giudiziari ai sensi dell’art. 26 del codice sulla privacy e sono raccolti in base a disposizioni di legge.

Tutti i dati sono raccolti e registrati in modo lecito e secondo correttezza per le finalità sopra indicate e sono trattati anche con l’ausilio di sistemi informatici e di apposite banche dati in termini compatibili con tali scopi. A tale fine è cura dell’Organismo far accedere a tali trattamenti solo personale competente a ciò abilitato, nonché utilizzare dati esatti ed aggiornati, pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati. Si precisa, inoltre, che i dati sono conservati in una forma che consente l’identificazione dell’interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali sono stati raccolti o successivamente trattati, tenuto conto del rispetto dei termini di prescrizione, fermi restando gli obblighi di conservazione delle scritture contabili di cui alle leggi vigenti e future.

I dati, oltre ad essere conservati in forma cartacea, sono trattati anche con l’ausilio di mezzi elettronici o comunque automatizzati . Tutte le elaborazioni possono essere effettuate a opera di personale incaricato, ovvero da soggetti terzi nominati Responsabili o incaricati delle operazioni di trattamento loro affidato (quali, per esempio, services di servizi, ecc.).

Tutti i dati, compresi quelli residenti su PC, sono protetti da accessi non autorizzati. La protezione si basa su tecniche standard di identificazione dell’operatore mediante chiave individuale con password obbligatoria; sono previsti in generale livelli di accesso differenziati e segmentazioni degli archivi.

 Comunicazione e diffusione dei dati

I dati personali possono essere comunicati, per le finalità di cui al relativo paragrafo n. 1 (“Finalità del trattamento”), agli organismi associativi nazionali, al Ministero di Grazia e Giustizia ed altre entità di natura pubblica. I dati personali possono essere, inoltre, comunicati a terzi per la fornitura di servizi amministrativi, contabili, informatici, di archiviazione, di spedizione o per servizi comunque strumentali allo svolgimento dell’attività sempre ed esclusivamente per le finalità del trattamento dati di cui al paragrafo n. 1. Nel rispetto della legge, può ricorrere l’eventualità di trasferimenti di dati verso Paesi appartenenti all’Unione Europea, esclusivamente per la realizzazione delle finalità del trattamento.

I dati personali dei mediatori sono soggetti a diffusione mediante la pubblicazione dell’Albo.

Si precisa, infine, che i dati concernenti gli iscritti possono venire a conoscenza del personale incaricato al trattamento dati e dei Responsabili del trattamento, nominati dal Titolare. L’elenco aggiornato dei Responsabili è disponibile presso la sede dell’Organismo e può essere consultato in qualsiasi momento. Ad oggi non sono stati nominati Responsabili del trattamento dei dati.

L’ambito di conoscenza, da parte di detti soggetti, dei dati personali degli associati è limitato esclusivamente a quelli essenziali alle operazioni di trattamento necessarie in relazione alla costituzione e gestione del rapporto associativo, per le finalità e con le modalità indicate ai precedenti paragrafi n. 1 (“Finalità del trattamento”) e n. 2 (“Modalità del trattamento”).

Sono incaricati al trattamento, ai sensi dell’art. 30 del codice, i lavoratori che, in relazione alle mansioni affidate, procedono al trattamento dei dati personali – cioè a qualsiasi operazione, anche di mera consultazione, dei dati personali inseriti in archivi informatici o cartacei posseduti dal Organismo – in quanto preposti ad unità operativa per la quale è stato individuato l’ambito del trattamento consentito agli addetti all’unità medesima.

Diritti dell’interessato

In relazione a quanto previsto dall’art. 7 del codice, l’associato interessato al trattamento ha diritto di ottenere dal Organismo, Titolare del trattamento, quanto di seguito previsto:

1. “l’interessato ha diritto di ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

2. L’interessato ha diritto di ottenere l’indicazione:

a) dell’origine dei dati personali;

b) delle finalità e modalità del trattamento ;

c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici ;

d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell’articolo 5, comma 2;

e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato , di responsabili, o incaricati.

3. L’interessato ha diritto di ottenere:

a) l’aggiornamento, la rettificazione ovvero, qualora vi abbia interesse, l’integrazione dei dati;

b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono raccolti o successivamente trattati;

c) l’attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

4. L’interessato ha diritto di opporsi in tutto o in parte:

a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché.pertinenti allo scopo della raccolta;

b) al trattamento dei dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale”.

Per le richieste di cui all’art. 7 del codice, ove non risulti confermata l’esistenza di determinati dati che lo riguardano, L’organismo, ai sensi dell’art. 10, comma 7, del citato codice, si riserva di chiedere all’interessato un contributo spese, non eccedente i costi effettivamente sopportati per la ricerca effettuata nel caso specifico. L’interessato potrà esercitare i propri diritti di cui all’art. 7 Dlgs 196/2003 ed inviare comunicazione a:Organismo di Conciliazione del Foro di Nocera Inferiore
Iscrizione n. 28 del 29 marzo 2008 al Registro ex art. 38 D.Lgs. 5/2003
Via G. Falcone, 12/14 –,
specificando nell’oggetto “Richiesta Privacy”

Marzo 2011