dal 03/11 al 10/11 – Modulo e) – ANNULLATO

MODULO ANNULLATO CON DELIBERA DELL’O.D.C. DEL 04/11/2010

CORSO DI PERFEZIONAMENTO

E SPECIALIZZAZIONE

“LA CONCILIAZIONE COME TECNICA DI RISOLUZIONE DEI CONFLITTI”

Corso di formazione della durata di 42 ore svolte in conformità al DM 23/07/2004 n. 222 a quanto prescritto nel decreto dirigenziale 24/07/2006 del Ministero della Giustizia al fine dell’ottenimento dei requisiti di qualificazione professionale dei conciliatori a norma dell’art. 4 del DM 222/2004.

Sede svolgimento Corso:
Nocera Inferiore – Palazzo di Giustizia
Aula “ex Biblioteca” – 1° piano, adiacente la segreteria del Consiglio dell’Ordine

 

Modulo A: 42 ore diviso in 6 sessioni:

  • Mercoledì 3 novembre, giovedì 4 novembre, venerdì 5 novembre: 13.00/20.00
  • Lunedì 8 novembre, martedì 9 novembre, giovedì 10 novembre: 13.00/20.00

Complessive 42 ore così distribuite:

– 37 ore di lezione di cui 25 ore di pratica
– 5 ore per la valutazione;

Programma del Corso:

Modulo 1 – Mediazione e conciliazione nel sistema dell’ADR
–          Gli strumenti di risoluzione delle controversie alternativi alla giurisdizione (ADR);
–          Le esperienze internazionali ed i principi comunitari;
–          Mediazione, conciliazione ed altre forme di ADR in Italia;
–          I rapporti tra mediazione civile e tutela contenziosa.

Modulo 2 – Profili operativi della mediazione
–          Le fasi della procedura di mediazione;
–          La preparazione;
–          La sessione congiunta iniziale;
–          Le sessioni riservate;
–          La chiusura della procedura;
–          La verbalizzazione e l’accordo.

Modulo 3 – Le tecniche di mediazione
–        Favorire la percezione della mediazione come momento risolutivo;
–        Favorire l’accordo sulla procedura di negoziazione;
–        Neutralizzare l’approccio competitivo al negoziato;
–        Individuare i soggetti “decisòri”;
–        I limiti ai poteri di rappresentanza ed il conflitto d’interessi.
–        Far emergere le questioni occulte;
–        Far emergere gli aspetti di natura personale ed emotiva;
–        Separare le posizioni dagli interessi delle parti;
–        Aggirare le questioni morali e simboliche;
–        Superare il blocco su posizioni irrazionali.
–        Attenuare la carenza di informazioni delle parti;
–        Favorire la valutazione delle conseguenze positive di un accordo;
–        Favorire la valutazione delle conseguenze negative del mancato accordo, nonché dei possibili esiti del giudizio;
–        Aggirare gli ostacoli procedurali e di reputazione.
–        Il linguaggio del mediatore.
–        La “valutazione” del mediatore.

Modulo 4 – l’Organismo di Conciliazione (O.d.C.) ed il mediatore professionale
–        Gli O.d.C. e l’elenco dei formatori dal d. lgs. 5/2003 al d. lgs. 28/2010;
–        I rapporti tra il mediatore e l’O.d.C.
–        Le caratteristiche del mediatore professionale;
–        Gli obblighi e le responsabilità del mediatore professionale;
–        Il compenso del mediatore professionale.

Modulo 5 – La disciplina giuridica del procedimento di mediazione
–        L’ambito di applicazione;
–        I rapporti tra la mediazione civile ed il processo ordinario (art. 5, 13 e 14);
–        La domanda di mediazione;
–        La disciplina applicabile al procedimento e la forma degli atti;
–        La durata del procedimento;
–        L’esito del procedimento: a) la mancata conciliazione e la proposta del mediatore; b) L’accordo ed il verbale di conciliazione;
–        L’efficacia esecutiva del verbale;
–        I costi della procedura ed i profili fiscali.

Modulo 6 (8 ore) – Il d. lgs. 5/2003: riti speciali e conciliazione in materia societaria
–          Le controversie di cui all’art. 1, d lgs. 5/2003;
–          I riti societari di cognizione ordinaria e sommaria;
–          La conciliazione e le forme di ADR regolate dagli artt. 38 e ss. del d. lgs. 5/2003;
–          Sviluppi normativi.

Modulo 7 – Valutazione finale
Esercitazione n.1: Redazione del processo verbale della seduta con proposta di accordo
Esercitazione n.2: Simulazione e/o redazione del verbale di conciliazione.

COSTI DEL CORSO

La quota di iscrizione al Corso è di € 1200,00 esente da Iva. L’eventuale adeguamento dei contenuti del Corso ai requisiti dettati dai decreti attuativi del D.Lgs. n. 28/2010, di prossima emanazione, sarà compresa nel costo indicato.

Il corsista che, a qualifica ottenuta, intenda iscriversi nell’elenco dei conciliatori dell’Organismo di Conciliazione del Foro di Nocera Inferiore, ha diritto alla esenzione dal pagamento della tassa di immatricolazione pari ad € 800,00 e delle tassa annuali per gli anni 2011 e 2012 pari ad € 400,00 , per un totale di € 1200,00, con un risparmio pari all’intero costo del Corso.